• Sagra del Mirto in Sardinia – Telti

     Edizione della Sagra del Mirto che si svolgerà a Telti, paese della Gallura.
    Degustazioni del liquore di mirto e di prodotti tipici, balli e canti, concerti e spettacoli, con la possibilità di vedere all’opera artigiani lavorare con tecniche antiche e attuali, esibizione di gruppi folk.

    Dal 15 al 19 Agosto ritorna il Festival Internazionale del Mirto.

    5 giorni alla scoperta del mondo della pianta mediterranea, nella splendida cornice del Centro Storico di Telti, insieme ai produttori sardi ed internazionali di prodotti a base di mirto.

    Vi aspettiamo a Telti per vivere 5 giorni di  Cultura, Enogastronomia, Spettacoli, Artigianato, Folklore,  Musica, Tradizioni e tanto Divertimento. A breve pubblicheremo il calendario dettagliato con tutte le novità di questa nuova edizione

    Il Progetto

    Il nostro paese, TELTI,  col suo ricco patrimonio ambientale e la sua identità culturale ricca di tradizioni, saperi e sapori, che ha nell’ospitalita’ uno dei punti cardine delle proprie note distintive, si affaccia ad un panorama nazionale ed internazionale con mirtò, ambizioso Progetto di marketing territoriale orientato ad incoraggiare attività produttive e ricettive  qualificandosi  come location ideale per lo scambio concreto di idee e conoscenze.

    La lunga tradizione legata alla “Sagra del Mirto”, organizzata dalla Pro Loco teltese già dal 1995, ha visto come protagonista il noto liquore ottenuto dalle bacche del Myrtus communis,  ormai apprezzato anche all’estero per le sue eccellenti qualità digestive.  Date le ormai innumerevoli categorie di prodotti che comportano l’utilizzo di varie parti di questa benefica pianta, la Sagra del Mirto si è quindi evoluta in mirtò.  Oggi, le numerose adesioni all’iniziativa già pervenute da parte di molti Produttori, anche stranieri, consentono a TELTI di identificarsi a tutti gli effetti come Capitale internazionale del Mirto.

    Il progetto “ mirtò Sardegna mirto in festival” è indirizzato all’offerta integrata dei beni enogastronomici, culturali ed ambientali e finalizzata allo sviluppo turistico sostenibile del territorio teltese, gallurese, sardo ed italiano

    Mirtò prevede la creazione di una “Filiera del Mirto” atta ad assicurare le qualità intrinseche dei prodotti favorendo la formazione di professionalità, la promozione di attività produttive, ricettive e di ristorazione anche con l’ideazione di itinerari personalizzati abbinando natura, cultura ed enogastronomia, affinché si possano cogliere i rilevanti flussi turistici estivi della zona, l’allestimento di mostre ed esposizioni, l’organizzazione di eventi artistici e di intrattenimento in rispetto alle tradizioni locali, l’organizzazione di attività formative, informative e di ricerca (convegni, forum, workshop), la stesura di un adeguato piano di comunicazione e marketing, eventuali azioni da svolgere in sinergia con enti ed istituzioni in grado di condividerne significativamente gli obiettivi ed accrescere gli effetti promozionali come:

    – Fiera del Riso di Isola della Scala, Verona, col quale è in essere un gemellaggio

    – Enti di Studio e Ricerca

    – Università

     

    Tutto ciò sarà volto alla creazione di un network tra Produttori; al miglioramento dell’offerta turistica; all’incremento della competitività del sistema turistico attraverso qualità, diversificazione ed integrazione; alla valorizzazione del turismo enogastronomico; alla formazione e alla ricerca.

             

Comments are closed.